Corona Zanzariere

AC Design

Awesome Image

Come scegliere una zanzariera: le zanzariere laterali

Quando si desidera acquistare una zanzariera, la prima cosa da fare è capire quali siano le esigenze di comfort e benessere per l'ambiente domestico. Diverse infatti sono le soluzioni di protezione che possiamo valutare per soddisfare le esigenze quotidiane di comodità e facile utilizzo, manutenzione ordinaria e design minimale.

Le zanzariere laterali sono progettate per le porte finestre, generalmente con cassonetto di avvolgimento della rete, ma anche differenti configurazioni per differenti esigenze, ovvero modelli con rete plissettata, pannelli scorrevoli o anta battente.

Andiamo con ordine, le zanzariere classiche hanno come struttura un cassonetto laterale al cui interno si avvolge la rete, una guida superiore ed una guida inferiore (ed ovviamente anche la barramaniglia!). Particolare attenzione poniamo sulla guida inferiore perchè può essere molto differente da modello a modello: i modelli standard (Lara, Valeria) presentano una guida inferiore dell'altezza di 7 mm, che può essere rimossa durante la puliza ordinaria, mentre alcuni modelli dotati di scorrimento con catenaria (modello Phantom) hanno una guida inferiore di 4 mm. Il top di gamma è rappresentato dalla zanzariera Bora che ha una guida inferiore di soli 3 mm, adesiva, non removibile, grazie alla quale diventa assolutamente impossibile inciamparsi (sicuramente il modello più adatto per passaggi frequenti o per famiglie con bambini o persone diversamente abili).

  

Alcune caratteristiche tecniche rilevanti che ritroviamo in molti modelli sono le guide telescopiche, il cui movimento, atto a compensare i muri (leggermente) fuori squadra, permette alla rete di muoversi sempre nel modo corretto, evitando tutti quegli attriti e pieghe che generalmente portano la rete a strapparsi. Consigliato per le zanzariere installate su porte finestre particolarmente ampie, ma che può essere inserito su (quasi) tutti i modelli, è il Sistema Soft, che rallenta l'avvolgimento della rete nel cassonetto, ammortizzandola, evitando i danni dovuti allo scorrimento troppo veloce nelle guide.

Le zanzariere con rete plissettata sono le più indicate per le situazioni in cui non c'è abbastanza spazio per montare il cassonetto di un modello classico: l'ingombro di una zanzariera plissettata (Minima) è infatti di gran lunga inferiore rispetto ad una zanzariera classica, perciò può essere installata praticamente ovunque. Discorso molto simile ed altrettanto valido per le zanzariere con pannelli scorrevoli (Scorri).

  

La zanzariera a battente (Antarex) può essere considerata una porta a tutti gli effetti: telaio, cardini, pomolo sono gli elementi chiave di una zanzariera molto residente che può essere sovrapposta ad un portone d'ingresso o ad una porta finestra (purchè non siano presenti sistemi di chiusura come le persiane). L'Antarex può declinarsi in diversi modelli di apertura, forma e comfort. Su richiesta può anche essere installato uno sportello per piccoli animali (Cat-Flap).

Siamo abituati a visualizzare la zanzariera come un elemento sempre aperto o sempre chiuso, senza vie di mezzo. Per alcuni modelli non è così! Ci riferiamo ad alcuni (pochi) modelli che ci permettono di effettuare una "apertura parziale", ovvero Bora, Irene e le zanzariere con rete plissettata come la Minima.

La Bora si apre grazie allo scorrimento della catenaria inferiore, perciò il suo movimento manuale (e non a molla!) permette un'apertura o una chiusura molto precisa: si ferma esattamente dove vogliamo noi. Simile ma differente è il movimento delle zanzariere plissettate, la cui rete non si arrotola ma si piega su se stessa e, grazie ai fili che tendono la rete, è possibile fermarla in qualsiasi punto sia di nostro gradimento. L'Irene invece si apre attraverso l'utilizzo di un gancio che, se tenuto sollevato apre l'intera zanzariera, mentre se viene rilasciato blocca la zanzariera in punti già stabiliti, equidistanti 10 cm, pertanto anche l'Irene permette di effettuare aperture/chiusure intermedie senza farla arrotolare del tutto.